Giovanni Abellonio

Nato a Moncalieri (TO) nel 1892. Deceduto. Professionista Indipendente dal 1913 al 1916, senza ottenere vittorie.
Un piemontese silenzioso che nel 1915 fece da spalla e da compagno di trasferte, al più noto e tangibile Federico Gay. Entrambi correvano per una squadra denominata "Liberi". Pur non essendo un campioncino come l'amico, Abellonio, le cui sfere di gara si muovevano fra Piemonte e Lombardia, riuscì a trovare modo di farsi notare. Fu 3° nel Giro del Piemonte del 1913, 5° a quello del '15 e di nuovo 3° nel 1916. Fu 2° nel Campionato Italiano del 1914 e 14° al Giro di Lombardia del 1915. Dopo la guerra, di lui si son perse le tracce.
Articolo inviato da: Maurizio Ricci (Morris)
©2002-2020 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.