Tour de l'Avenir n.8


Tipo di corsa: Tappe (Cod: 23533)
Anno: 1968 Data: 22.09.1968
Edizione n. 8


Bandiera FRA
FRA
Informazioni
Pos. Ciclista (NAZ) Tempo Distacco Punti
Jean-Pierre BOULARD (FRA)
Robert BOULOUX (FRA) 0h 9' 5"
Jean-Pierre PARENTEAU (FRA) 0h 9' 47"
Erwin THALMANN (SUI) 0h 11' 1"
Michel COULON (BEL) 0h 11' 12"
André WILHELM (FRA) 0h 12' 26"
Bernard THEVENET (FRA) 0h 13' 25"
Roger GILSON (LUX) 0h 15' 13"
10° Roger DE VLAEMINCK (BEL) 0h 15' 28"
12° Alain VASSEUR (FRA) 0h 16' 56"
13° Edward JANSSENS (BEL) 0h 22' 11"
14° Fabrizio FABBRI (ITA) 0h 24' 20"
15° Henri FRENAY (BEL) 0h 27' 34"
16° Arturo PECCHIELAN (ITA) 0h 27' 36"
18° Francis RIGON (FRA) 0h 28' 46"
19° Stéphane ABRAHAMIAN (FRA) 0h 28' 54"
20° Pierre MARTELLOZZO (FRA) 0h 32' 32"
24° Kurt RUB (SUI) 0h 35' 31"
28° Jean-Pierre GRIVEL (SUI) 0h 43' 43"
31° Daniel BIOLLEY (SUI) 0h 45' 53"
40° Erich SPAHN (SUI) 1h 5' 34"
46° Walter BURKI (SUI) 1h 37' 47"
Legenda
  • DNF - Did Not Finish - Non arrivato
  • DNQ - Did Not Qualify - Non qualificato
  • DNS - Did Not Start - Non partito
  • DSQ - Disqualified - Squalificato
  • OTL - Out time limit - Fuori tempo massimo
Tappa numero Data Partenza Arrivo Lunghezza Vincitore Tempo Velocità media (km/h)
Roger DE VLAEMINCK
Roger DE VLAEMINCK
Alain VASSEUR
Lucien VAN IMPE
Frans MINTJENS
Jean-Pierre BOULARD
Alain VASSEUR
Giannino BIANCO
Peep JÖFFERT
Davide BOIFAVA
Michel COULON
Prova numero Data Partenza Arrivo Lunghezza Vincitore Tempo Velocità media
©2002-2020 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.